Eclissi totale di Luna piena in Acquario alle ore 22:22 con Marte in opposizione a 4.44 gradi.

Basterebbe questa unica riga e la numerologia in essa contenuta per riempire decine di pagine di spiegazioni alchemico-esoteriche…possiamo sintetizzare dicendo che questo è semplicemente un evento raro e memorabile. Un evento che porterà tutto ad un livello diverso e che scatenerà, volenti o nolenti, enormi riverberi energetici.

Entrando ancora più nel fatto astronomico osserviamo che tutto ciò avviene in opposizione al Sole e Nodo Lunare Nord in Leone, entrambi in quadratura a Urano nel Toro.

Questo è un evento dalla forza dirompente, può portare anche a cambiamenti bruschi e repentini. Leone e Toro entrano in un dialogo intenso che può determinare frizioni importanti, sul dominio dei propri territori (reali o simbolici).

Il nodo lunare nord poi, va ad illuminare le aree relative alla volontà, alla forza dei nostri obiettivi e al risplendere delle nostre forze creative. Si tratta di un insieme di opportunità che si presentano simultaneamente per ogni singolo individuo e che creeranno “l’effetto frullatore”, vale a dire l’improvviso manifestarsi di una serie di opprtunità fino a pochissimo tempo fa impensabili.

 

Tutto succede in un attimo, o non succede per anni, oppure mai.

…questo sembra suggerirci questo strabiliante cielo.

Questa luna piena che ci parla come sempre del femminile, qui va a dialogare attraverso un passaggio nell’oscurità con la sua controparte maschile; ancora una volta la metafora è palese sulle relazioni umane uomo-donna. Le vicissitudine relazionali vanno a sanarsi, le ferite dapprima oscurate vengono illuminate, staccandosi dal passato ormai obsoleto.

Ciò che entra nell’oscurità ne esce completamente sbloccato e rinnovato. Questo può significare tagli o semplici rinnovamenti, in ogni caso trasformazione. Per la potenza di tale intreccio astrologico si è più propensi a pensare a grandi cambiamenti e il tema del Leone porta anche l’immagine allegorica della purificazione col Fuoco, come elemento caratterizzante. Troviamo anche Urano infatti associato al mito di Prometeo, e gli avvenimenti attuali terrestri confermano tristemente questo passaggio attraverso la purificazione, spesso sofferente, del Fuoco.

L’influenza di Marte mai così vicino alla Terra scatena inoltre questa area di conflitto, che in ogni caso va esplorata ed esperita cercando di armonizzare tutto senza entrare in aree troppo conflittuali.

 

 

Infine si può senz’altro dire che questa peculiarità di quadratura di Urano in Toro rende possibile il distacco dagli schemi mentali dell’ego, inteso come zavorra all’evoluzione personale. La parola chiave è integrazione, e come una farfalla che esce dall’oscurità del proprio bozzolo, troviamo ora possibile la capacità di staccarci da fragilità che rendono complesse le dinamiche di relazione. Rinnovamento e libertà di espressione vengono guidati da questo cielo intenso e risolutivo e ogni cosa trova un nuovo passo.

Meglio quindi cercare di trovare uno spazio nella natura e affidarsi al silenzio per contemplare in assoluta calma questo evento celeste. Scrivere alcuni pensieri, desideri, obiettivi può essere un esercizio adatto a questo momento e se si è in compagnia di altre persone ci si può disporre in un cerchio  meditativo come nelle antiche ritualità sciamaniche.

Anche la creatività personale è una strada che si può percorrere, l’importante che tutto fluisca in armonia e nel rispetto dell’ascolto interiore.
Come uno stargate che si apre sulla nostra interiorità possiamo scoprire che l’apparente buio (sulla Luna) è solo di passaggio, che ogni cosa muta e tramuta, cosicchè ciò che passa non ci lasci uguali, ma cambiati e pronti al futuro.

 

 

“Folle è l’uomo che parla alla luna. Stolto chi non le presta ascolto.” 

                                                                                                      William Shakespeare

 

Buona Luna, buona eclissi e buona trasformazione a tutti!

A proposito dell'autore

Il mio percorso comincia nel 2006 come Naturopata e continua nella ricerca di metodi di guarigione naturale che mettano in relazione la floriterapia, le energie dei cristalli e soprattutto il colore, con l'arte terapia. Credo nella fusione e nella sinergia di più ambienti olistici, amo i colori, la natura. Credo nelle capacità creative e di guarigione insite naturalmente in ogni persona. Attualmente sono impegnata in un percorso di studio per Counselor Olistico e Armonizzatore familiare tramite Arteterapia, con indirizzo antroposofico. Collaboro con alcune associazioni per organizzare Workshop di disegno della forma Mandalica, pratico Reiki e Cristalloterapia, Floriterapia con metodi Bach, Californiani e Australiani. Vivo a Bologna.

Post correlati